logo visitaossola bianco

Ultimo aggiornamento 26 Jul 2020 2:38 PM

Il mio cammino sulle orme di San Francesco verso Assisi - Terzo giorno

Terzo Giorno- Tappa da Montagna a Citerna
Info utili:
Cammino :Difficoltà E – Durata 8 ore – km 25
Costi: pernottamento presso il Tao ostello con prima colazione ad offerta libera + ingresso al museo per visita alla Madonna del Parto ( merita) 6,50 euro- Cena presso ristorantino a prezzo pellegrino 12 euro.

 

Fuori umido… Mmm giacchettina e copri zaino pronti per non bagnarsi troppo…. Ricca colazione e come sempre mi perdo un po’ via con i padroni di casa tanto da partire per ultima e da sola… Ma si tanto non ho fretta di arrivare, l’importante è godersi e vivere il viaggio! e magari non arrivare con il buio visto la stagione!
Una leggera salita nel bosco che mi permette di camminare in cima alle splendide colline toscane! Favoloso… Che vista.. Da in cima si gode di un panorama incantato.. Le nuvole che fanno lago non mi permettono di vedere bene il fondo valle..ma e’ una scena unica…magnifica! E’ straordinario questo percorso perché permette proprio l’unione con la natura. Mattinata nel bosco fino all’Eremo di Montecasale dove c’è un grazioso Santuario dei Frati Cappuccini, li frate Pio mi ha accolto in chiesa e fatto un piccolo tour nella storia di quelle mura… Dove San Francesco si fermava per pregare e dove anche Sant’Antonio da Padova ha soggiornato; salutato mi sono imbattuta in una bellissima discesa fangosissima ( nb. bruttina da fare senza bastoncini) che mi ha portato fino a San Sepolcro, una città fondata da due pellegrini; sembra una città multietnica , ricca di storia ed arte! Peccato che nelle prime ore del pomeriggio i musei fossero chiusi , perché qui si incontra Piero della Francesca con l’ affresco della Resurrezione e molti suoi dipinti .. Va beh sarà per la prossima volta…si cammina..oggi sembra più lunga…
Due ore per attraversare tutta la pianura e poi una tostina salita che mi ha portato davanti ad un monastero di clausura di suore benedettine … Carino, che energie…mi pongo delle domande incontrando questi “stili” di vita… Tante…
Li oltre ad avere ripreso la coppia di pellegrini italiani, ho incontrato Alberto e Rocco .. Chi sono? Due persone ( una ragazzo sardo e un simpatico bulldog di 40kg) completamente libere, che da due anni percorrono diversi cammini dormendo in tenda, per conoscere il mondo e Dio…che comunque lo si chiami e’ lo stesso per tutti!, non seguono frecce, tibri, tao …ma un minimo di fede e tanto amore..soprattutto fra di loro…si vede e si sente! Liberi.
Proseguiamo per qualche chilometro tutti insieme, visitiamo Monterchi per vedere uno dei più bei dipinti di Piero della Francesca “la Madonna del parto ” (c’è n’è sono solo tre in Italia che rappresentano la Vergine in attesa ) e poi giù fino a Citerna , bellissimo paesino medioevale, ma che in questo periodo non ha neanche un ostello aperto ed allora, dopo aver salutato la bella coppia di giramondo, io e i veneti abbiamo proseguito per qualche chilometro dove ci ha accolto il Tao, un ostello a gestione famigliare poco più sotto in frazione le Pietre. Questa giovanissima famiglia, ha creato una bellissima struttura, accogliente, sotto casa loro, oltre che per dare ospitalità ai viandanti, per far crescere i propri figli di 2 e 4 anni , Noè e Mirko, a contatto con altre culture….parola chiave per loro…Condividere.
Fa strano trovare persone disposte in questo periodo ad aprirti la propria porta di casa ad ospitarti e renderti partecipe della loro vita ed esperienze.

 

Daniel@

#iocamminodasola