logo visitaossola bianco

Ultimo aggiornamento 26 Jul 2020 2:38 PM
 

Escursione verso il Cistella e Diei da Varzo - Alta via del Nord

 Registrazioni chiuse
 
0
cistella-diei
Categoria
Trekking
Data
4 Agosto 2018 08:00
Luogo
Alta Via del Nord
Telefono
3396946452
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il monte Cistella è una montagna affascinante, giustamente considerata come una delle più belle cime dell’Ossola. Sita al centro delle Alpi Lepontine, si staglia dominatrice con il suo altopiano dall’armoniosa forma. Chiunque sia passato anche una sola volta per le valli dell’Ossola, non può non averlo notato. Lo si vede dalla superstrada del Sempione, scendendo dalla val Vigezzo, dalla val Formazza, dalla val Divedro, da Devero… lo si scorge un po’ da ovunque. Quante volte raggiunto un passo, un’alpe o una vetta lo trovi lì di fronte, dall’alto dei suoi 2880, ad osservare.
Il Cistella è ricco di storia e soprattutto di leggende arcane e misteriose. Le streghe del Cistella sono ricordo ancora impresso nella memoria degli ossolani, al sibilo della baiorda le si poteva scorgere roteare e si potevano udire le loro litanie funeste. L’altopiano era considerato con terrore il gran salone da ballo di messer Diavolo… povero il malcapitato che al calar del sole avesse a trovarsi in quei luoghi!
Non esistono notizie dei primi salitori, ma dalla seconda metà dell’800 la montagna fu esplorata da alpinisti e geologi alla ricerca di minerali. Fu verso la fine del secolo che per forte volere e coraggiosa iniziativa del poeta dialettale Giovanni Leoni detto il Torototela, allora presidente del CAI ossolano, fu costruito lo storico rifugio sotto la vetta, inaugurato nel 1901.

Tale escursione conta un primo giorno di ascesa al rifugio Crosta partendo da Foppiano (2h30) ed un secondo giorno di salita alla vetta del Cistella con discesa lungo il sentiero G11. Quest’ultimo inizia sulla sinistra del Piano di Cistella e percorre dapprima la dorsale rocciosa della “Costetta” (passaggio attrezzato da corrimano metallico), poi i caratteristici alpeggi fino a raggiungere il bosco che ci condurrà ai verdi prati di Foppiano m 1217, dal bivacco Leoni si contano 4 ore e m 1660 di dislivello in discesa.

DIFFICOLTÁ: E

DISLIVELLO: m 1130

TEMPO DI PERCORRENZA: 3h00

PUNTI DI APPOGGIO: rifugio Crosta all’Alpe Solcio

 
 

Altre date

  • 5 Agosto 2018 13:00
  • 4 Agosto 2018 08:00

Powered by iCagenda