logo visitaossola bianco

Ultimo aggiornamento 26 Apr 2019 4:00 PM
Loading

Cammini lenti

Ci sono luoghi che se non cammini non vedresti mai...

Curiosi di natura

Laboratori ed attività per ragazzi e famiglie

Maternity walking

Primi passi insieme per star bene

Trekking

Escursioni naturali invernali e tour guidati

Guida i tuoi passi...

Esperienze in paesaggi mozzafiato

Mondo Scuola

Impariamo vivendo ciò che ci circonda

«
»

Tour guidati

Escursioni & Ciaspolate

Natura

Bottone arancio

Nordik walking

Cammini lenti

1camminox2 : la via francigena - decimo giorno - da Acquapendente a Bolsena 22 km- La giornata che non ti aspetti!

photo 2019 04 07 22 43 08

 

Mamma mia... risveglio quasi autunnale oggi... 

Ricca colazione , ma fuori dall’ostello ci aspettava un tempo da lupi!!!

Salutiamo i pellegrini e gli ospitaleros  e percorriamo i primi dieci chilometri sotto la pioggia in un paesaggio anonimo...brutto dirlo, ma potevamo essere in qualunque parte del mondo.

Caffettino time.. e la giornata sembra prendere un altra piega.. rincontriamo Carlo e con lui percorriamo la seconda parte della tappa.

Il sole inizia a salutarci e il lago di Bolsena inizia ad apparire. L’itinerario cambia, ci buttiamo subito in un bosco.. sembra di percorrere il sentiero azzurro del lago di Mergozzo.

Poi qui i colori prendono vita... i campi verdissimi, distese gialle di colza prendono vita e contrastano con l’azzurro del cielo e il terreno rossiccio argilloso del paesaggio.

Arrivati in cima , nel punto massimo dove si può ammirare tutto il lago, si inizia la discesa verso il borgo, che ci accoglie con il suo castello, le viuzze in sasso, fino alla chiesa di Santa Cristina, dove avvenne un miracolo....Secondo quanto tramandato dalla tradizione al momento della consacrazione l'ostia cominciò a sanguinare sul corporale. Impaurito e confuso il sacerdote cercò di nascondere il fatto, concluse la celebrazione, avvolse l'ostia nel corporale di lino e fuggì verso la sacrestia. Durante il tragitto alcune gocce di sangue caddero sul marmo del pavimento e sui gradini dell'altare. In più c’è Santa Cristina , ragazzina di tredici anni che, convertendosi al cristianesimo , ne ha passate di cotte e di crude perché amava Dio... insomma un paesino molto bello da visitare con tante cose da scoprire!!! Inaspettato!!

Prima di arrivare in ostello piccolo spuntino, e poi subito a rilassarci... in fondo anche per noi è domenica.

L’Ostello è molto accogliente con un bel giardino, laviamo due cose e poi tutti e tre crolliamo sul letto.

Nel tardo pomeriggio , giretto lungo il lago, dove rincontriamo un altro Pellegrino, due chiacchiere,messa alla basilica e poi dritti in trattoria...dove i pinci alla carbonara ( anche vegetariana) regnano sovrani!!!

Stasera si rientra un po’ tardi in ostello, ma è l’ultima sera con Carlo , che finirà a Viterbo dopodomani mente noi domani, se il tempo e le gambe saranno dalla nostra parte , uniremo due tappe per arrivare direttamente a Viterbo!

Ora tutti a nanna per riprendere le forze

 

 

Daniela & Andrea 

Seguici anche su Facebook e Instagram visitaossolaelagomaggiore Daniela Dei Giudici

 

  • Hits: 168